Orziadas (Anemoni di Mare Insemolati & Fritti)

Molti di voi rimarranno stupiti nello scoprire che gli anemoni di mare possano essere mangiati, soprattutto chi come me,in estate pratica snorkeling li avrà visti attaccati nelle rocce, spesso vicino a colonie di ricci di mare. In Sardegna vengono serviti come antipasto nei migliori ristoranti e sono una vera delizia del palato per i buongustai; se in qualche ristorante troverete nel menu “Orziadas” non esitate a fare una prova assaggio, gusterete tutto il profumo del mare della nostra isola. Intanto vi mostro come si presentano in fondo al mare: (per questa  foto di anemonia sulcata " ringrazio wikipedia )















Queste invece come si presentano fuori dall'acqua nel piatto di casa mia ;) :




Ingredienti:
500g di anemoni (attinie) di mare
80g. di farina 00
80g. di semola grossa
sale q.b.
Olio di arachidi per friggere
Limone (opzionale - a vostro gusto)






Pulite le orziadas di mare, lavandole bene (fate attenzione perché sono orticanti, perciò vi consiglio di maneggiarle con cura, consiglio l’uso di guanti monouso) eliminate la sabbia e asciugatele accuratamente.
Mescolate la farina e la semola grossa in un piatto (in alternativa potete usare la farina di mais), unite le orziadas, scuotetele per far cadere la farina in eccesso, - immergetele nell'olio bollente una piccola quantità di cibo per volta, così da non fare abbassare troppo la temperatura. e friggetele sino a doratura, bastano pochi minuti (dipende dalla grandezza), ma non lasciatele cuocere troppo ricordatevi che sono costituite per la maggior parte d'acqua (il loro corpo ne contiene piú del 95%), sgocciolate con una schiumarola e poi con carta assorbente, salate e se vi piace aggiungete del succo di limone fresco- Servite e gustate calde.


Post più popolari