Gattò “Croccante di Mandorle” - (Su Gattou de Mendula)

Si tratta di un dolce tradizionale Sardo, chiamato anche Gatò o Catò (probabile corruzione dal francese gâteau) fa parte di quei dolci di antica tradizione. È un dolce molto semplice che viene prodotto in varie parti della Sardegna, divenuto famoso perché citato in pagine letterarie ricordati dalla grande scrittrice sarda, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura nell'anno 1926, Grazia Deledda.

Questo dolce viene ancora preparato come torta nuziale tradizionale, una torta di gattò stupenda ( la stessa che si prepara in occasione di Sa Coja Antiga, l'antico matrimonio selargino, rievocazione storica della cerimonia nuziale sarda campidanese.) Mi sono permessa di prendere la foto, che allego qui in basso in prestito da questo blog, che ringrazio e ovviamente cito, per mostrarvela perché è davvero inusuale e scommetto che tanti sardi pur conoscendo il dolce non hanno mai visto una realizzazione così artistica dalle tradizioni antiche.




Ingredienti:
300 g di Mandorle Dolci Sarde
260 g. di Zucchero Semolato
1 Limone Bio
Foglie di Limone


Fate sciogliere lo zucchero in un tegame di alluminio (non antiaderente!) con il succo di mezzo limone. Aspettate che assuma un bel colore dorato, quindi unitevi le mandorle precedentemente spellate e tagliuzzate e la buccia grattugiata di un limone e rimescolate con energia finché lo zucchero si caramella. Nel cuocere lo zucchero abbassate la fiamma perché un calore troppo forte porterebbe rapidamente lo zucchero da un colore biondo a un colore bruno scuro acquistando un sapore di bruciato. Togliete dal fuoco e rovesciate il composto su un ripiano con carta da forno, spianate e pareggiate tutto, mettete sopra un altro foglio di carta da forno e appiattite aiutandovi con un mattarello, dovete ottenere uno strato di circa ½ cm. di spessore. Tagliate a rombi appena si raffredda (ma non troppo altrimenti diventa troppo duro e tagliarlo sarà impossibile!). Ricavatene tanti rombi di media grandezza, sistemateli su delle foglie di limone che acuiscono l’aroma e lasciate raffreddare.

Translate