Pinzimonio di verdure scenografico

Un semplice pinzimonio di verdurine fresche servito in maniera originale può diventare un centrotavola commestibile carino quando si hanno ospiti a cena…d’altronde mangiare non significa solo nutrirsi, ma al contrario è un’esperienza che coinvolge tutti e cinque i sensi: insomma cibo bello da vedersi e buono da mangiare!


Curiosità: La parola pinzimonio, proveniente probabilmente dal verbo “pinzare” (pungere, essere piccante) indica l'uso di mangiare delle verdure crude intinte in olio d’oliva e sale (a piacimento con l’aggiunta di pepe e aceto), all'inizio o alla fine del pasto.

Quello del pinzimonio è un uso molto antico, già diffuso nei banchetti rinascimentali. A quel tempo la frutta e la verdura, che arricchiva i vassoi di portata per scopi puramente decorativi (chiamati trionfi), iniziò ad essere consumata intinta nei sughi delle carni che aveva decorato.

Fu nel XIX sec. che si consolidò l’abitudine di sostituire i sughi con l'olio d’oliva, perché le verdure fresche divennero una vera pietanza, affidata nella composizione alla discrezione di chi allestiva il pranzo. (fonte: Taccuini storici)








Io sono partita da questa graziosa idea delle calle d’autore di Rosemary. : un mazzo di verdura riccia come base con calle fatte con fettine fini di formaggio per i petali e pannocchiette di mais.



 
 
I funghetti "velenosi" sono stati realizzati con delle uova sode per la base e il cappello con mezzo pomodoro (svuotato dai semi e asciugato), per i "pois" del semplice formaggio spalmabile messo nel sache a poche.
I ravanelli aperti a spicchi come fossero dei fiori potete ottenerli incidendo la polpa con numerosi intagli orizzontali e leggermente curvi e lasciandoli poi aprire in acqua e ghiaccio per due ore! (essendo verdure dinamiche, si muovono una volta tagliate!)
 
 
 
 
 
 
 
Ed infine le finte "calle" disposte in verticale sono state realizzate con la parte finale del finocchio e la punta della carota, semplicemente uniti da uno stecchino!



Si possono servire nel modo classico: una ciotolina con olio, sale & pepe oppure con una cremina di ceci ( trovate la ricetta qui: http://ricette-golose-e-light.blogspot.com/2010/01/hummus-crema-araba-di-ceci.html )


Commenti

  1. Hai ragione è di grande effetto questa composizione, ma molto meglio mangiarla che usarla solo come centrotavola..
    Brava, bel lavoro!

    RispondiElimina
  2. Ma che bella!! Sembra proprio una composizione di fiori, quasi un peccato mangiarla... ^_^
    Franci

    RispondiElimina
  3. dai!!! bravissima!!! te lo copiero' spudoratamente questo centrotavola commestibile! anche perche' da domani sono a dieta ma non ho certo intenzione di smettere di cucinare!!!
    bravissima e buon anno visto che non ero ancora passata da te!

    RispondiElimina
  4. e'davvero favoloso,complimentoni :)

    RispondiElimina
  5. Hermosa presentación !!!! da pena después comerla .
    Bien explicado y seguro que sabrosa .

    Un beso , cuidate .
    Nancy

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglia! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  7. ottima composizione, buon 2011, ciao

    RispondiElimina
  8. Oh mamma! MA è magnifico!!!!! Sei bravissima!!!!! Complimenti davvero, anche per il resto del blog! BAcio

    RispondiElimina
  9. mamma mia ma che meraviglia! bravissima!!!! baci Ely

    RispondiElimina
  10. Sei straordinaria...non ti trovavo più ma rieccoti... Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari